A Roma, per la libertà di stampa

libertà di stampa 2 manifestazione libertà di stampa 001 manifestazione libertà di stampa 002

Dopo i ripetuti attacchi alla Stampa delle settimane scorse ad opera del Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, non saremmo potuti rimanere a casa… Oggi è una grande giornata per la democrazia: piazza del Popolo era stracolma di gente ed è stato veramente difficile perfino vedere il palco da lontano. Ma c’eravamo: possiamo dire che oggi c’eravamo grazie allo Spi-Cgil che ci ha trovato tre posti all’ultimo momento su un pullman in arrivo da Livorno. Un grazie infinito a Bruno Calzolari che ha fatto carte false per non lasciarci a piedi. Possiamo dire che c’eravamo,  a difendere l’ennesimo attacco alla Costituzione, a sostenere Ballarò, Anno Zero, Che tempo che fa, Parla con me, il Tg3 e tutta Raitre ma soprattutto Repubblica e l’Unità.

Vergogna, signor Presidente, pur possedendo tutto non la smette di odiare chi esprime un’idea diversa dalla sua.  

Lascia un commento