Buon compleanno Italia!

Da internazionalista convinto, inteso in termini di europeista sfegatato, figlio di Shengen e della mescolanza dei popoli oltre i confini nazionali, faccio gli auguri a questa nostra “povera patria” come direbbe Franco Battiato, convinto che questa nostra “giovine Italia” si meriti di meglio e di più rispetto a questa classe politica, a questa morale, a questi costumi e a questi tempi bui. Faccio gli auguri a questa mia Nazione. Amo l’Italia per Dante, Boccaccio, Leonardo da Vinci, Garibaldi, Mazzini, Fermi e il gruppo di via Panisperna, Wu Ming, Levi Montalcini, Benigni, i Partigiani, Berlinguer e Moro…questo è ciò che mi veniva ora, di getto. Quindi, per questo, come direbbe De Gregori… Viva   l’Italia, l’Italia che resiste…

Lascia un commento