Oltre i nostri confini. Accogliamo la proposta di Pieroni!

Non è facile pensare che due rivalità folcloristiche come Pisa e Livorno potranno divenire un’unica realtà. La proposta di Pieroni, presidente della Provincia di Pisa a Kutufà, il mio presidente labronico, per iniziare un percorso di avvicinamento e integrazione fino alla fusione delle nostre due Province non è solo sensata e razionale ma cosa buona e giusta.

Io andrei oltre: penso che il superamento delle Province così come le conosciamo dovrebbe prevedere la formazione di macroaree derivanti dalla fusione di 3 o 4 degli attuali confini. A questo andrebbe aggiunta la riorganizzazione dei Comuni che, pur rimanendo entità politiche autonome, a mio parere dovrebbero assumere funzioni tecnico-amministrative uniche. Penso ad un “distretto”, o qualcosa di simile, e, nel nostro caso, il distretto Val di Cecina- Val di Cornia. Le attuali Province invece, le immagino accorpate nelle 3-4 grandi aree vaste, quelle della sanità toscana, per intenderci, quelle stesse con la sola differenza di uno sdoppiamento per l’area vasta Sud da dividere in Sud-Est e Sud-Ovest. Vedremo cosa risponderà il mio Presidente Kutufà. Io spero che, prima o poi, potremmo portare il nostro contributo di eletti. E, spero che questo contributo sarà unanimemente volto alla realizzazione di un grande nuovo progetto per i cittadini.

Clicca qui per leggere l’articolo di Andrea Pieroni, Presidente della Provincia di Pisa

Lascia un commento