Dic 2

bilancio

 

Come componente della VI commissione (commissione bilancio) sono chiamato ad esprimermi sul bilancio preventivo 2010. Ma andiamo con ordine:

Cos’è il bilancio?

Il bilancio è l’atto più importante di un’amministrazione pubblica in quanto definisce il quadro generale delle risorse finanziarie e delle priorità di intervento entro cui si svolge l’attività dell’ente stesso.

I documenti che compongono il bilancio di un ente locale sono stabiliti dalle norme contenute nel Testo Unico degli Enti Locali (dlgs n. 267/2000).

Gli organi che predispongono il bilancio sono la Giunta Provinciale (costituita dal Presidente della Provincia e dagli assessori da lui nominati), che elabora la proposta di bilancio in stretta collaborazione con i Dirigenti dell’ente, e il Consiglio Provinciale (costituito dal Presidente della Provincia e dai consiglieri eletti dalla popolazione), che discute la proposta e la approva con una delibera.

Esaminando il bilancio si comprende da dove arrivano le risorse finanziarie, come sono composte,  e come vengono “spese” nel corso dell’ attività annuale dell’ente.

I bilanci di un ente pubblico sono “preventivi”, cioè l’assegnazione delle risorse e la ripartizione delle spese vengono decise sulla base di ciò che si prevede saranno le entrate e le uscite.

Le entrate sono il “portafoglio” dell’ente, la disponibilità finanziaria da “spendere” nell’anno.

Le uscite rappresentano il modo in cui l’ente utilizza la disponibilità finanziaria, impiegandola per l’attuazione  dei propri programmi.

Sulla base del Programma di Mandato, che contiene le linee generali di intervento, la Giunta, ogni anno elabora le proposte che trasformano le linee generali in precisi programmi e progetti.

Il Consiglio Provinciale, sia attraverso le proprie commissioni consiliari, sia in sede plenaria, esamina  le proposte, propone modifiche, ed infine approva il documento di Bilancio.

La Provincia, da tempo, ha intrapreso anche un percorso di Bilancio Partecipato in cui le proposte per il bilancio annuale sono sottoposte all’esame e al giudizio della cittadinanza e delle forze economiche e sociali.
Tale percorso si attua attraverso una serie di incontri pubblici (che si tengono nei maggiori centri del territorio provinciale) nel periodo precedente all’esame del bilancio in sede consiliare.

A che punto siamo col bilancio per il 2010?

Pubblicherò sul sito quanto prima l’intera documentazione sul bilancio che approveremo martedì in Consiglio. Alcuni flash sulla discussione:

– Primo flash: nonostante i tagli agli enti locali operati da questo governo e nonostante il divieto di sforare il patto di stabilità (cioè l’impossibilità di spendere risorse presenti o di accendere mutui), il bilancio presentato dalla giunta provinciale e dall’assessore Laura Marconcini rappresenta una piattaforma che garantisce i servizi fodamentali ai cittadini e gli atti più importanti nei maggiori settori produttivi della nostra Provincia. 

– Secondo flash: è la prima volta che la Provincia approva un bilancio previsionale prima che inizi il nuovo anno e questo vuol dire che, a differenza degli scorsi anni, dal 1° gennaio la Provincia di Livorno è in grado di erogare i finanziamenti e lavorare con i soldi disponibili da subito perchè già stanziati.

– Terzo flash: presenteremo insieme a Rifondazione, Comunisti Italiani e UDC un emendamento al bilancio previsionale che reperirà 500 mila euro dai vari settori per destinarli ad un fondo anticrisi. Una prima risposta che mette in gioco la Provincia stanziando risorse concrete per sconfiggere la crisi.